| 0 commenti ]

Centinaia di pendolari senza biglietto, provenienti da Salerno e diretti a Milano, hanno bloccato stamattina la stazione romana di Tiburtina, chiedendo un adeguamento sulle tariffe dei biglietti, a loro avviso troppo alte. A far scoppiare la protesta l' annullamento di un abbonamento. 30 treni hanno accumulato ritardi fino a 6 ore. 100 identificati e lasciati a terra dalla Polfer.

Non sono mai stato un sostenitore di questo tipo di protesta, dell' occupare i binari, le stazioni...credo che in questo modo si vada a danneggiare il più delle volte dei lavoratori che non c' entrano nulla con la protesta, senza creare veri disagi a chi è il destinatario di essa.
Stavolta sento, però, i motivi di ciò che è successo come miei. ho viaggiato parecchi anni in treno, mio padre è un pendolare, molti miei parenti e conoscenti lo sono stati o lo sono tuttora. So in che condizioni si viaggia, lo sapranno molti di voi; le spese per un biglietto o per un abbonamento, mensile o settimanale che sia, sono troppo alte rispetto al servizio fornito da Trenitalia. Ambienti sporchi, troppo (per saperne di più su questo argomento clicca qui), vagoni freddi di inverno e bolleni d' estate, bagni inutilizzabili...per non parlare dei ritardi o del fatto che ogni tanto i nostri treni si "impallano" in aperta campagna rimanendo fermi per ore sui binari (a chi non è capitato?).
Riassumendo, per capire l' opinione del sottoscritto sul nostro sistema ferroviario basti pensare che abito a 500 metri dalla stazione del mio paese ma per recarmi in Università preferisco prendere un autobus che ferma a 3-4 km da casa mia.
Qualcuno potrebbe rispondere che la situazione è questa anche perchè, detto brevemente, ci sono tante (e ve lo assicuro sono sul serio tante) persone che non pagano il biglietto e le finanze delle ferrovie italiane vanno a rotoli. Anche io la pensavo così fino a pochi mesi fa. Ma, ovviamente, non poteva essere solo questo il problema. Sono venuto a conoscenza del fatto che ai dipendenti delle F.S. è stato fornito, gratuitamente, un Pc palmare. Ecco, sapete quanto costa un palmare? Sapete quanti dipendenti lo hanno ricevuto? Informatevi e fatevi un rapido calcolo. Ma non è tutto...la persona con cui ho parlato, dipendende Trenitalia, mi ha fatto capire (in stretto teanese) di "...non sapere nè che farsene nè come usarlo quel coso...", e come lui tanti altri dipendenti. Soldi buttati nel cesso insomma. Come spesso avviene in Italia. Soldi che forse potevano essere investiti meglio?

| 1 commenti ]

A Palermo esistono i giardini della Memoria, in ricordo di tutte le vittime della mafia, da quelli conosciuti, più o meno, da tutti, come Borsellino, Falcone, Impastato, ai nomi meno "illustri".

Oggi quei giardini sono stati visitati dal nostro Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che ha detto, a mio avviso, delle parole molto importanti, pronunciandosi in favore dell' istituzione di una "Giornata della memoria" in onore delle vittime non solo della mafia, ma di tutta la criminalità organizzata. Perchè, e mi associo alle parole del Presidente, si tratta di persone "...che hanno lottato per la libertà della Repubblica italiana...".
Parole vere, di stima verso persone che hanno sacrificato la propria vita per un ideale che non ha bandiera, che non ha colore politico: quello della legalità, della libertà di esprimere le proprie idee, le proprie convinzioni, l' ideale del poter camminare per strada a testa alta, senza paure.
Un problema, quello della criminalità organizzata, che ci deve interessare perchè purtroppo siamo accumunati in questo ai nostri compagni siciliani, calabresi e sardi; una piaga che possiamo e dobbiamo combattere con i mezzi che abbiamo...persone che stanno rovinando la bellezza senza eguali della nostra terra, del nostro Mezzogiorno, della antica Magna Grecia, di quella terra che per secoli è stata la culla dell' intera civiltà mediterranea e che qualcuno, mascherato dietro un velo di omertà e silenzio, vuole far regredire nell' assoluta inciviltà e illegalità.
E allora onore a Napolitano, campano come me, e onore soprattutto al significato delle sue parole, che oltre ad essere un elogio, dovuto, al sacrificio di tante grandi persone, vogliono essere un mezzo attraverso il quale spronarci a reagire, anzichè subire passivamente, contro la violenza di queste persone.

| 220 commenti ]

Allora...questa è una delle cose più richieste dai bloggers per vari motivi...innanzitutto perchè più visitatori accedono e leggono il vostro space e più ci si sente "realizzati", in secondo luogo perchè chi ha annunci pubblicitari sul proprio sito se aumenta i visitatori ha anche maggiori possibilità di guadagno.
Ecco i modi più "accreditati" per aumentare le visite al proprio spazio web:

-COMMENTARE GLI ALTRI SPACE
Uno dei modi più semplici per aumentare le visite al proprio blog è quello di lasciare tracce del proprio passaggio in quelli degli altri. Commentare interventi, lasciare messaggi nel guestbook, ovviamente corredati dal link del proprio space, è un ottimo modo per "pubblicizzarsi" nel web...soprattutto se il blog nel quale lasciamo il nostro mex è molto visitato. Inoltre fare amicizia con i webmaster può essere conveniente per far sì che il proprio link o un proprio bottone pubblicitario possa essere presente in maniera permanente su quello spazio.

-REGISTRARSI AI MOTORI DI RICERCA
Fondamentale è essere registrati ai principali motori di ricerca (in particolare Google), cosa che fa aumentare esponenzialmente le visite al proprio blog. Ecco i link principali per farlo:
http://www.google.it/intl/it/add_url.html -registrazione a Google;
http://www.net-parade.it/risorse/registrazione_motori -registrazione ai principali motori di ricerca;
http://www.paginainizio.com/forum/segnalasiti.htm oppure http://www.paginainizio.com/collabora.htm registrazione a motori di ricerca più o meno importanti (Bigfinder, SearchEngine...).

-REGISTRARSI ALLE TOP 100
Questo passo è fondamentale per chi vuole far conoscere il proprio space, blog o sito.
Da ricordare che nella maggior parte delle registrazioni ai seguenti siti è richiesto l' inserimento del bannerino o del bottone pubblicitario:
BLOG ITALIA, bx67212, Fedemarkez, Goldenweb , Technorati, Bastardofuori, Hub, Heracleum, Gianlu, Mondoweb, Netparade, BestTop, Top100italiana.

-LINK EXCHANGE
Il link exchange si basa su un semplicissimo criterio: inserimento negli space di link di altri blog o siti. Il che significa che un numero considerevole di altri space hanno il vostro link in bella mostra nella loro home page, a patto che anche voi abbiate un bell' elenco di siti sul vostro. Elenco di solito fornito dal sito che offre il servizio di link exchange.
Il migliore è best-pr. Utile ma meno "funzionale" anche il servizio di Mr.Webmaster.

-INFORMAZIONI UTILI
Come funziona il pagerank?Volete sapere tutto su come funziona la popolarità del vostro sito?Cliccate qui.

A breve aggiornerò questo intervento anche con i link per le registrazioni alle directory più importanti.

| 0 commenti ]

Tremate tremate El gato è tornato...purtroppo essendo solo a portare avanti questo blog, ed essendo uno studente, in questi giorni ho parecchio trascurato il mio space. Tutto questo per l' esame che finalmente ho dato oggi...un bel 28...ma non sapete quante cose, in questi giorni, che sono capitate hanno, per dirla come si dice dalle mie parti, "sfrocoliato" la mia "vis critica".


Una su tutte? Sarò banale...le intercettazioni UNIPOL che hanno interessato direttamente anche due importanti protagonisti della nostra politica: il segretario diessino Fassino e il ministro degli Esteri "baffino" D' Alema.
Ecco le intercettazioni sono state rese finalmente pubbliche. Molti hanno fatto presente più di una volta di come non si trattasse, a loro avviso, di nulla di penalmente rilevante per i due esponenti DS, per i quali il sottoscritto non ha mai nascosto, tra l' altro, la propria simpatia.
Una cosa mi ha colpito, mi ha fatto ridere, mi ha fatto fare di quei ghigni tra il malefico e l' incazzato, quelli che sembrano dire: "...ma guarda che portatori sani di paraculismo questi...":si è alzato un coro politico, bipartizan, di condanna verso la pubblicazione di queste intercettazioni. Delle quali peraltro si parla da quasi un anno. Tutti, e dico tutti, gli esponenti della politica "che conta" hanno espresso il proprio disappunto."Una follia tutta italiana", "Si destabilizza e si delegittima la politica" è stato detto. Con una comunanza di pareri tra Cdl e Unione che non ho mai, e ripeto mai, visto.

Ma dico, stiamo scherzando? La macchina politica è imbrigliata, le riforme non vanno perchè i due poli non hanno e non trovano un accordo neanche su quale bagno debba usare Luxuria, l' Italia non legifera, i pensionati scendono in piazza, le famiglie scendono in piazza, i benzinai, i ferrovieri, gli aeroporti, e chi più ne ha più ne metta, scioperano perchè non c' è un po' di buon senso nel capire che l' Italia ha bisogno di una svolta (forse purtroppo qualcuno vuole strumentalizzare questa situazione a proprio favore)...Berlusconi vuole salire al Quirinale (che giovane atletico)...però le intercettazioni no...quello no...e perchè?
Finchè si tratta di mettere in piazza la vita privata delle persone, sono d' accordo nel dire che la loro pubblicazione sia la cosa più inutile e squallida che esista...ma qui si potrebbero avere, nonostante i molti pareri contrari finora, risvolti penali...la situazione è un filo diversa, anche perchè si tratta di situazioni legate ad avvenimenti abbastanza rilevanti della vita economica del nostro paese.
E allora mi sembra di notare un clima quasi "omertoso", di casta, di ceto...da "untouchebles". Mi indigna pensare che mentre noi cittadini siamo penalizzati, tutti i giorni, da una vita Parlamentare bloccata, che non permette una politica riformista che incida sulla nostra Italia, a causa di disaccordi su tutti i fronti, di veleni strumentali e magari evitabili, quando in ballo ci sono i loro interessi, gli interessi di "chi conta", tutti sono magicamente d' accordo...che strano...

| 1 commenti ]

Questione Visco-Speciale-Gdf, chi effettivamente è riuscito a cogliere in maniera precisa tutti i dettagli?

Sono a conoscenza, come tutti credo, della situazione per linee molto generali: nel luglio 2006, Visco, viceministro dell' Economia, in prossimità di avvicendamenti di ufficiali della Gdf di Milano, avrebbe "consigliato" al generale Speciale i nomi di 4 ufficiali da trasferire. Queste 4 persone stavano indagando sulla vicenda Unipol e il trasferimento sarebbe stato respinto.
Dopo quasi un anno veniamo a conoscenza della questione, i nostri mezzi di informazione riempiono colonne cartacee e palinsesti. Si parla di "attentato alla democrazia" (avete notato che simbiosi di linguaggio tra Bush e Berlusconi?), di elezioni anticipate, di prove di "regime"( e CHI ne parla poi!!), di nuova P2 (qui qualcuno ha avuto un piccolo fremito...)...
Al di là di tutto però, l' impressione è che, come il sottoscritto, ancora pochi o nessuno sappiano effettivamente come stanno le cose, compresi i molti politici che chiedono la testa-politicamente parlando-del viceministro.
Tanti sono i punti controversi: innanzitutto perchè la questione è stata sollevata solo un anno dopo i fatti? Perchè, poi, proprio dopo il risultato elettorale delle amministrative non proprio favorevole al centro sinistra? Perchè in possesso dei testi di quei colloqui tra Visco e Speciale è venuto, per primo, proprio il Giornale di Belpietro (giornale della Silviuccio-family) che li ha pubblicati? Qualcuno ha addirittura detto, e si tratta di insigni giuristi italiani, che quel materiale doveva e poteva essere precluso addirittura ad una parte della magistratura che indaga sul caso. E allora perchè un quotidiano di centro-destra ha questi documenti? Come, perchè e chi ha fatto filtrare queste informazioni?

Le domande sono tante...spero vivamente non ci sia l' intenzione da parte di qualcuno di sollevare un polverone intorno alla questione, magari non così grave come la si vuole far sembrare, per creare inutili emergenze.
Il nostro Ministero dell' economia, nelle persone, per inciso, di Padoa-Schioppa e Visco, ha altri e maggiori problemi: continuare a combattere, come già fatto con buoni risultati, l' evasione fiscale, grande piaga dell' Italia e, ancor di più, rendere possibile, grazie anche al fantomatico tesoretto, a tantissime famiglie italiane di arrivare con lo stipendio a fine mese, cosa che, per molti, ha fatto vincere le elezioni all' Unione, affinchè ciò non rimanga un semplice slogan elettorale...

| 20 commenti ]

Questo è un passo necessario per poter poi utilizzare i file caricati nel nostro blog.

Rechiamoci su Badongo e clicchiamo su Multiple download (ovviamente dobbiamo avere un account registrato, se non sai come fare clicca qui) e poi su Add files to upload queue (N.B. devono essere file mp3 per poterli poi utilizzare nel blog con il lettore).
Ripetiamo l' operazione finchè non abbiamo aggiunto tutti i file che vogliamo, quindi clicchiamo su Upload all files.
A questo punto i nostri files saranno in rete e potremo utilizzarli a nostro piacimento.

| 35 commenti ]

Inserire la musica nel proprio blog rende molto più piacevole (si spera!!) ai visitatori il proprio blog. Fino a poco tempo fa non avevo la più pallida idea di come poter fare, visto che serviva il lettore win media player e nessuno sembrava sapere come inserirlo su un blog Blogger.

Ora però i problemi sono risolti. Ecco come. Innanzitutto recarsi su Badongo e registrare gratuitamente il proprio account, cliccando su Go free!

Compiliamo il form e clicchiamo su sign me up! Il nostro account è attivato.

Una volta attivato il nostro account (dovremmo già essere login), clicchiamo su Widget e su Badongo music player.




A questo punto dovremo spostare i nostri file mp3 che abbiamo caricato sul sito e che vogliamo inserire nel lettore (se non sai come caricarli clicca qui) dall' elenco di sinistra a quello di destra.



Una volta completata l' operazione clicchiamo su Save playlist as.

Apparirà l' immagine del nostro lettore Badongo e un codice html, scegliamo il colore del lettore e una volta fatto copiamo e incolliamo il codice in un modulo HTML/JAVASCRIPT (se non sai come fare clicca qui).

| 9 commenti ]

Il sito che ci permette gratuitamente di usufruire di questo servizio e che il sottoscritto consiglia a tutti, almeno per quanto riguarda i file immagine (formato .jpg .jpeg .png .gif .bmp .tif .tiff .swf), è Imageshack.

Andando sul sito ci troveremo di fronte a questa schermata:


Clicchiamo prima su Sfoglia, quindi, scelto il file che vogliamo hostare, clicchiamo su host it!

A questo punto il file sarà caricato e potremo utilizzarlo a nostro piacimento.

| 231 commenti ]

Cos' è un link? E', in parole povere, un collegamento che permette al visitatore di spostarsi facilmente in una pagina web, rendendo quest' ultima anche più visitabile.
Come inserire un link? Ecco spiegato facilmente come fare utilizzando dei semplici codici HTML:

-CREARE UN COLLEGAMENTO CHE SI APRA IN UN' ALTRA PAGINA WEB


Basta utilizzare il seguente codice html:




inserendo:


-al posto della X il link che abbiamo scelto


-al posto della Y la scritta che vogliamo per il collegamento.


Il risultato sarà qualcosa di simile:

El gato space




-CREARE UN COLLEGAMENTO CON IMMAGINI O BANNER


Questa implementazione è molto utile soprattutto per migliorare graficamente il vostro space, in quanto vi permette di utilizzare come collegamento un immagine o un banner a vostra scelta.

Per procedere, innanzitutto, dobbiamo hostare il file immagine che abbiamo scelto (se non sai come fare clicca qui ). Copiamo il link che appare per ultimo, alla dicitura "Direct link to image"


Utilizziamo, quindi, il seguente codice HTML

inserendo:

-al posto della X il link da inserire;
-al posto della Y il link dell immagine che abbiamo hostato con Imageshack

Il risultato sarà qualcosa di simile:



IMPORTANTE:
E' implicito che per utilizzare questi codici HTML:
-se vogliamo inserire il collegamento in un intervento dobbiamo cliccare su Modifica Html e inserire il codice Html;
-se vogliamo inserirlo in un modulo del nostro blog, dobbiamo utilizzare un modulo HTML/JAVASCRIPT (se non sai come inserire un modulo HTML/JAVASCRIPT clicca qui

| 3 commenti ]

2 Giugno 1946...l' Italia è chiamata ad un doppio impegno alle urne: comporre l' Assemblea Costituente e scegliere tra Monarchia e Repubblica. L' Assemblea Costituente, sappiamo, si occuperà del testo della Costituzione della Repubblica che entrerà in vigore il 1° Gennaio del '48. Per quanto riguarda il referendum, votarono anche le donne per la prima volta, vinse la Repubblica, anche se di uno scarto di voti relativamente piccolo. E questo lo sappiamo tutti.

E così sono passati 61 anni, è passata la prima Repubblica, è stata sciolta la DC, Craxi è stato condannato, Andreotti no, (e stava anche diventando presidente della Repubblica), siamo in seconda Repubblica, gente come Moro, Impastato, Borsellino, Falcone, D' Antona, Biagi sono stati uccisi da un qualcosa che, indipendentemente dalle visioni politiche che si possono avere, deve essere definito terrorismo...perchè nulla, in una Repubblica democratica, può impedire a qualcuno di esprimere le proprie idee. In 61 anni sono scoppiate bombe nere, bombe rosse, abbiamo visto "...anarchici distratti cadere giù dalle finestre..." (MCR).

La festa della Repubblica quindi non è e non deve essere solo la parata militare ai fori imperiali. Deve essere motivo di commemorare e ricordare tutte le figure, siano essi uomini politici, artisti, forze dell' ordine, uomini di legge o semplici ragazzi partigiani che hanno creduto nell' ideale democratico che si incarna nella Repubblica; che hanno dato la propria vita per proteggere la legalità delle istituzioni nelle quali hanno creduto. E dal cui coraggio dobbiamo prendere tutti esempio, per poter essere sul serio orgogliosi di essere Italiani.

Archivio