| 2 commenti ]

Un facoltoso imprenditore che "scende in campo"? Non mi è nuova questa.

Un Montezemolo a tutto campo al congresso di Confindustria: "...la pressione fiscale sulle imprese è troppo forte, la politica costa troppo e le forze politiche non sanno mettere insieme un vero progetto-Paese..."....SUL SERIO? Se ci aggiungeva che "le mezze stagioni non esistono più" aveva fatto un discorso di luoghi comuni...
Scherzi a parte...le critiche sono piovute, come spesso succede, e questa volta anche bipartizan: Casini e Berlusconi, senz' altro politicamente vicini al presidente di Confindustria, pur convenendo sui programmi, hanno bacchettato il Luca Cordero per la mancanza di autocritica, facendogli notare come, quando c' era la Cdl al governo, furono avanzate le stesse proposte, da lui rifiutate. E, nonostante la mia simpatia per Pierferdinando e Silviuccio sia pari a quella che Mastella ha per Santoro, bisogna dargli ragione...una coerenza...
A sinistra poi non potevano che esserci opinioni dissonanti: Prodi che dice "...Montezemolo si commenta da solo..." (oddio non ha tutti i torti) e D' Alema che ammette come un problema dei costi ci sia (oddio ha ragione pure lui). I sindacati intanto protestano: "...molte imprese guadagnano molto e danno poco..." è stato detto. Eh già.
A me fa un po tristezza vedere Montezemolo fare dei discorsi quasi demagogici, evidentemente pronti a preparagli terreno fertile al suo, a questo punto penso imminente, ingresso in politica; con un programma del genere poi! Passi il problema degli elevati costi della politica, che c' è e va risolto, c' è da dire che il presidente di Confindustria si è preoccupato solo della elevata pressione fiscale sulle imprese. Ma purtroppo la forte pressione fiscale c' è, ed è sicuramente più "influente", soprattutto per i cittadini e anche (ma non solo bisogna aggiungere) per colpe di piani politici molto vicini al suo.
Però mentre noto che le imprese e i vari imprenditori non sembrano proprio morire di fame, il recente rapporto ISTAT mi dice che in Italia c' è ancora gente che economicamente si può definire povera. E allora mi preoccupo e penso. Penso che in Italia, ormai è un luogo comune ed è forse, in quanto tale, banale da dire, il ceto medio non esiste più: o hai tanti tanti soldi e ti compri televisioni, giornali, squadre di calcio, squadre automobilistiche, hai lo yacht attraccato in Sardegna e per arrotondare fai politica; oppure devi stare attento ad arrivare a fine mese con il tuo stipendio...se ti va bene, visto che puoi anche non averlo lo stipendio.
E allora il problema più grande è la pressione fiscale sulle imprese? Io non credo...


Articoli correlati per categorie



2 commenti

mirco_siri ha detto... @ 25 maggio 2007 15:46

elgato! praticamente il mio commento su qst argomento lo trovi sul DG!ahahahaha anke io ho posta una cosa sull'argomento!........

salpetti ha detto... @ 26 maggio 2007 16:37

La cosa "simpatica" è che Berlusconi ha detto che tutto quello che è stato detto da Montezemolo stà da tempo nel suo programma!!!
O Montezemolo ha copiato, oppure tutti i grossi imprenditori italiani la pensano allo stesso modo!!! ;-)

Posta un commento

Archivio