| 1 commenti ]

Che bella tv di qualità che abbiamo in Italia...ormai i palinsesti della prima serata sono dominati dai reality. E non solo nelle reti Mediaset, che ricordo è un' azienda privata, ma anche la Rai ora ha imparato a ricevere questi format e a buttare spazzatura in tv. E vorrei ricordare che paghiamo un canone noi alla Rai. Salato tra l' altro.
In tv impazzano mamme che cercano di selezionare le mogli dei propri figli (non chiedetemi di più su "La sposa perfetta", perchè già per trovare il titolo e avere queste poche informazioni ho dovuto documentarmi su Internet); inventori che si sfidano a "Colpi di genio", ma il colpo l' ha preso solo la Ventura quando ha letto i dati d' ascolto delle prime due puntate e il benservito di Del Noce. Questa è la Rai.
Ma Mediaset non ne parliamo?Ma ceeeerto...che questi furboni non puntassero sulla qualità e sulla cultura quest' anno si era capito dal cast di buona Domenica: mettere insieme due con il curriculum della Varone e della Gregoraci e affiancarvi il "valletto" , che una volta aveva l' hobby del calcio, Bettarini (che, non si sa come, tempo fa io me lo ricordo anche in nazionale), il tutto condito da Paola Perego alla conduzione...beh...ce ne vuole di coraggio...e non sto qui a dire cosa succede durante una puntata di buona Domenica, perchè sfiora l' assurdo. Gente che a momenti si mena come Tyson e Holyfield, insulti gratuiti, surfate, reality...oddio non manca neanche il tema sociale profondo, trattato con la più assoluta banalità tra un trenino e l' altro...come biasimare Lippi che ha disertato?
Ma il fenomeno, purtroppo, del momento è il reality "1,2,3 stalla!"...già il titolo è tutto un dire...un programma il cui regolamento e il cui fine è più incomprensibile, per me, di un discorso di Biscardi. Si prendono delle giovani e avvenenti ragazze,prese non si sa da dove (i saggi dicono siano tutte ex schedine, letterine, letteronze paperette...più comunemente conosciute come "vallette" insomma), le si fanno lavorare in campagna e le jeux sont fait...con la variante che loro zappano la terra vestite come ad un festino da Lele Mora. E che piangono piangono piangono anche se le dici "...birichine...!". Si salva solo Ciccio Valenti.
Tutto ciò, che è solo una parte di quello che va in onda e che effettivamente sarebbe degno (o in-degno?!) di nota in questo contesto di cui tratto, lo troviamo in fasce orarie in cui c' è un' alta concentrazione di gente davanti alla tv. Ora, io ho provato molto molto tempo fa a fare un "esperimento"...guardare la tv in seconda serata o addirittura la notte. Ecco che si trovano su quelle stessi reti Rai che mandano "La sposa perfetta" e "Colpo di genio" (o come non citare, dimenticavo, "L' isola dei famosi"?), programmi culturali, storici e politici dal mio punto di vista molto più interessanti e utili ad un qualsiasi essere umano. La tv spesso è vista, oggi, come un qualcosa che deve proteggere ed educare i più giovani con la propria programmazione. E allora domandiamoci...quanto sono educativi i reality? Non ne ho citati tantissimi, ma mi sono limitato a quelli che sono ora in onda. O comunque, a quanto serve un programma nel quale decine di ragazze si infamano corteggiando il belloccio di turno, con il solo obiettivo, però, di apparire avanti alle telecamere, non certo di trovare l' uomo della propria vita?
E così si creano dei modelli per quelle che sono le giovani generazioni di adolescenti, non troppo attenti alla gigantesca e abominevole ignoranza di queste persone e troppo spesso, invece, ansiosi di emularli nei loro sbagliati atteggiamenti. E i veri programmi che potrebbero rendere la tv qualitativa vanno in onda così in seconda serata, in notturna (non alludo a Marzullo intendiamoci, che però è un' ottima cura contro l' insonnia) o addirittura di mattina.


Tutto ciò perchè?Perchè si punta all' audience e purtroppo il telespettatore negli ultimi anni è stato "ammaestrato" a seguire come "cult" tutta questa spazzatura che viene catapultata in tv, ed è come un automa al quale vengono imposti determinati modelli, accettandoli senza neanche rendersene conto.
Cerchiamo di ragionare con la nostra testa, selezioniamo, pensiamo su quello che vediamo in televisione...pianti, love story e taroccamenti vari non ci servono a nulla...non lasciamoci prendere in giro...pensiamo perchè è il pensare, diceva un "tale" filosofo francese, l' essenza del nostro essere.


Articoli correlati per categorie



1 commenti

Anonimo ha detto... @ 6 febbraio 2010 05:42

Yes indeed, in some moments I can bruit about that I acquiesce in with you, but you may be considering other options.
to the article there is stationary a suspect as you did in the downgrade publication of this solicitation www.google.com/ie?as_q=insulation appleton wi ?
I noticed the axiom you procure not used. Or you functioning the dark methods of helping of the resource. I take a week and do necheg

Posta un commento

Archivio